Aiuta RICOSTRUIRE

L’Italia è stata investita dalla pandemia nel momento della sua massima debolezza economica e istituzionale. Il Covid-19 ci ha colpito così, con l’economia meno produttiva d’Europa, con il debito pubblico più elevato e la burocrazia più pervasiva. La piaga della bassa natalità rischia di accentuarsi a causa dalla povertà crescente e dell’incertezza sul futuro.

Dovremo convivere con il virus fino a quando non sarà disponibile il vaccino, ma se resteremo immobili ne usciremo devastati, con un’economia arretrata, povertà raddoppiata, debito esploso, forti tensioni sociali, con il rischio che le opportunità di una ripresa mondiale siano soffocate da burocrazia e procedure, da un ulteriore intollerabile incremento della pressione fiscale, specie sui patrimoni.

Hanno aderito alla proposta RICOSTRUIRE

Stefano Parisi con Gabriele Albertini, Giovanni Aspes, Cesare Avenia, Alessandro Banzato, Giuseppe Bertagna, Edoardo Bianchi, Giovanni Cagnoli, Raffaele Calabrò, Massimo Caputi, Gianfranco Carbone, Giorgio Casadei, Giovanni Castellaneta, Edovige Catitti, Stanislao Chimenti, Gianfranco Ciccarella, Stefano da Empoli, Luca De Michelis, Tonino Di Matteo, Giancarlo D'Orazio, Nicolò Dubini, Piercamillo Falasca, Elia Federici, Bruno Fierro, Natale Forlani, Giorgio Fossa, Giampaolo Galli, Vito Gamberale, Paolo Garonna, Andrea Giuricin, Antonio Gozzi, David Gramazio, Donato Iacovone, Beppe Lanzilotta, Giancarlo Loquenzi, Emmanuele Massagli, Erminia Mazzoni, Umberto Minopoli, Matteo Mungari, Lorenzo Ornaghi, Fabio Pammolli, Francesca Pasinelli, Carolina Pellegrini, Maurizio Petrò, Paolo Pizzarotti, Fabrizio Pregliasco, Massimo Proto, Riccardo Puglisi, Melania Rizzoli, Anna Romano, Florindo Rubbettino, Maurizio Sacconi, Gino Salica, Giulio Santoni, Filippo Satta, Fabio Scacciavillani, Filippo Sgubbi, Roberto Spada, Roberto Tamburrini, Giovanni Tria, Luca Tufarelli, Mario Turetta, Francesco Valli, Andrea Vento, Maurizia Villa, Stefano Vinti.

Invia la tua proposta

RICOSTRUIRE

Il piano strategico di professionisti, imprenditori e accademici per superare l’emergenza e rilanciare l’economia italiana.

Articoli recenti