NEWS E approfondimenti

Marianna Rizzini sul Foglio.it: Preparare il futuro

un gruppo di operai solleva una costruzione in legno

Marianna Rizzini sul Foglio del 17 aprile scrive che la sfida di RICOSTRUIRE è quella di preparare il futuro dell’Italia quando usciremo dalla fase di emergenza da Covid-19. I sottoscrittori dell’appello promosso da Stefano Parisi, spiega la giornalista, “hanno individuato una serie di soluzioni e alcune proposte di ripartenza, in attesa che ne arrivino altre”, perché “le nostre vite si sono fermate ma non sono finite”. Il successo o il fallimento futuro dell’Italia deriverà da come verranno affrontate le sfide del presente, e subito dopo la riapertura.

Rizzini cita alcune dichiarazioni di Stefano Parisi. “La nostra iniziativa è nata da una enorme preoccupazione: quella dell’arrivare senza un piano strategico all’appuntamento con il futuro, in una situazione economica difficile: aumento del debito e calo di produttività previsto non soltanto per questo anno, ma anche per il successivo, con il rischio, oltretutto, di una crescita di consenso politico, sullo scacchiere europeo, per forze che vogliono l’uscita dalla moneta unica“, dice il manager, già DG Confindustria.

“Per riaprire in sicurezza il paese non possiamo non avere un piano. Chiediamoci intanto: se anche arrivassero risorse dall’Europa, saremmo in grado, visti i precedenti, di spenderle in modo efficace?”. RICOSTRUIRE insomma con risposte e proposte concrete. “Ma è importante anche fissare la cornice per una visione d’insieme, senza la quale non ripartiremo mai. Dobbiamo agire subito, per uscire dall’emergenza e per tornare protagonisti in Europa e nel mondo”, aggiunge Parisi.

La ricetta per l’economia è fatta di molte proposte “in progress” per proteggere le imprese, garantire una maggiore produttività, ridurre le tasse, eliminare il Codice degli appalti. Parisi parla di un “piano di investimenti pubblici” che permetta di “tornare attrattivi agli occhi degli investitori privati”. La fase 3, infine, prevede un ambizioso piano per fare quelle riforme che l’Italia aspetta da anni.

Per investire seriamente nella ricerca scientifica. Per intervenire in settori come la giustizia o sulle riforme costituzionali. “Abbiamo visto che cosa è successo ad avere una Sanità diversa per ogni Regione”, sottolinea Parisi. “Non possiamo abbassare la guardia di fronte al pericolo di contagio, ma non possiamo neanche restare immobili. Serve un cambio di passo anche in questo campo, aumentando il numero dei test, isolando le persone infette, tracciando i contatti avuti dai contagiati. Dobbiamo usare i big data”, per il tracciamento e la geolocalizzazione dei positivi.

RICOSTRUIRE, anticipa Parisi al Foglio, ha in programma anche dei seminari tematici on-line per “continuare a offrire idee e soluzioni alla politica”. “C’è un dopoguerra? E allora facciamo emergere l’adrenalina”. (Tratto da Il Foglio, 17 aprile 2020)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Cerca nel sito
Categorie
YOUTUBE
Articoli recenti
TAGS

Invia la tua proposta

RICOSTRUIRE

Il piano strategico di professionisti, imprenditori e accademici per superare l’emergenza e rilanciare l’economia italiana.

Articoli recenti