NEWS E approfondimenti

Parla Parisi

La politica sul Covid fa campagna elettorale. L’intervista di Formiche.

Infiermiera in unità ospedaliera Covid

Sul Covid-19 la politica sbaglia a inseguire logiche elettoralistiche. Lo dice Stefano Parisi, promotore del piano Ricostruire, in una intervista a Formiche. La politica continua con la sua logica del consenso, senza “rendersi conto della gravità della situazione”, dice Parisi. Quello che manca alla “fase 2” annunciata dal presidente del consiglio Conte è una strategia chiara di uscita dal lockdown. Procrastinare tutto rischia di portare il paese al definitivo collasso economico.

Parisi è lapidario sulle misure economiche del Goveno. “Sono insufficienti”. Questo perchè non si può pensare di risolvere mesi di inattività solamente con l’accesso al credito. Diventa fondamentale dare respiro alle piccole e medie imprese. Serve “un esborso da 70-100 miliardi”, con le compensazioni a fondo perduto. Parisi fa riferimento alla proposta di Tria e Scandizzo, presentata dal già ministro della economia durante uno dei nostri webinar.

Parisi parla anche di Europa. “Fondamentale ma allo stesso tempo con una classe dirigente assolutamente inadeguata, come peraltro l’Italia o gli Stati Uniti: c’è un’enorme problema di leadership nel mondo occidentale. Detto questo, è chiaro che l’Unione possa contribuire in modo molto rilevante. Tuttavia, nonostante la discussione nel nostro Paese verta tutta su Bruxelles, continuo a pensare che il problema di fondo siamo noi stessi”.

“Anche se l’Europa ci desse i soldi, non saremmo capaci di spenderli”, prosegue Parisi. “Questa è la verità. In Italia siamo lentissimi nel trasformare il nostro debito in Pil, in ricchezza. Il nostro problema non è tanto rappresentato dall’ammontare delle risorse che l’Ue ci darà, quanto, soprattutto, dall’utilizzo che saremo in grado di farne”.

Burocrazia e competenze sono altri due punti centrali per Parisi. Dovrebbero essere due punti di svolta per il nostro sistema paese. Ma la prima sta soffocando le imprese, specialmente il settore edilizio, e mette a rischio ogni idea di ripresa. La seconda è il grande assente delle politiche pubbliche e di governo (Tratto da Formiche, 29 aprile 2020).

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Cerca nel sito
Categorie
YOUTUBE
Articoli recenti
TAGS

Invia la tua proposta

RICOSTRUIRE

Il piano strategico di professionisti, imprenditori e accademici per superare l’emergenza e rilanciare l’economia italiana.

Articoli recenti