NEWS E approfondimenti

Ripensare la PA

Ventilatori, Consip e burocrazia. L’affondo di Valditara

Ospedale Covid

Ventilatori, Consip e burocrazia. Il professor Giuseppe Valditara stigmatizza i ritardi negli appalti per la fornitura dei ventilatori usati negli ospedali durante la crisi Covid-19. Valditara, insieme ad Andrea Crisanti e Luca Ricolfi, è uno dei firmatari di Lettera 150. L’appello sottoscritto da docenti e specialisti per affrontare la emergenza pandemica. Lettera 150 vuole riaprire in sicurezza le attività produttive. Garantire la libertà individuale di circolazione ed evitare nuovi lockdown.

L’articolo di Valditara su Consip è su Libero. Il professore commenta la dichiarazione del commissario straordinario Domenico Arcuri sui ventilatori: “Almeno la metà della gara Consip verrà consegnata alla fine dell’emergenza”. Questa ammissione dimostra qual è lo stato della nostra legislazione. “Una oppressione burocratica che arriva a compromettere la vita dei cittadini italiani”, secondo Valditara.

Certamente la Pa inefficiente blocca da anni il nostro Paese. Il combinato disposto di burocrazia e giurisprudenza “cavillosa e punitiva” paralizza le scelte. La paura di finire sotto indagine per danno erariale e abuso d’ufficio spinge i decisori pubblici a ritardare gli atti bloccando tutto.

Valditara chiede che il danno erariale presupponga il dolo. Propone di riformare il codice degli appalti adottando la normativa europea. Finalmente sburocratizzare. Trasformare Anac da organo di controllo a organo di consulenza. Consip diventerebbe un “servizio facoltativo” per le amministrazioni. I controlli della Corte dei Conti successivi alle gare.

In conclusione, Valditara propone di abrogare l’articolo 323 del codice penale sull’abuso d’ufficio, spostando le sanzioni dal penale al piano disciplinare. Sanzioni e licenziamento arriverebbero laddove sia provato un vantaggio per sé o per altri.

Il professore ritiene che dalla metà degli anni Novanta il nostro Paese sia fermo. Occorre ripensare in chiave liberale la legislazione. “Una cosa è certa. Non possiamo accettare che molti italiani rischino di morire per via dei ritardi di una gara d’appalto Consip”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Categorie
YOUTUBE
Articoli recenti
TAGS

Invia la tua proposta

RICOSTRUIRE

Il piano strategico di professionisti, imprenditori e accademici per superare l’emergenza e rilanciare l’economia italiana.