NEWS E approfondimenti

Oltre la retorica

La parità di genere si fa con la crescita e le riforme

smart working

La parità di genere è uno degli “assi di rafforzamento” del piano che Vittorio Colao ha presentato a Conte. E Conte oggi ha risposto: “Le direttrici su cui ci muoviamo sono tendenzialmente tre: modernizzazione del Paese, transizione ecologica, inclusione sociale, territoriale e di genere”. Il presidente del Consiglio lo ha detto aprendo un’altra giornata degli Stati Generali dell’Economia.

Il tema della parità di genere non è una novità. E che il nostro Paese abbia ancora da lavorare su questo è chiaro a tutti, a quanto pare. Anzi, l’emergenza Covid e l’aumento del numero di lavoratori in smart working hanno complicato le cose. Lo smart working si traduce spesso in home working. C’è il tempo da dedicare al lavoro e quello per casa e famiglia.

Insomma il Covid ci mette di fronte a nuove sfide che non riguardano solo la occupazione femminile. Sostegno alla genitorialità, una nuova idea di welfare, una migliore gestione dei tempi di vita e di lavoro. Per evitare che tutte queste questioni rimangano solo discorsi vuoti e retorici servono interventi radicali che permettano di sviluppare delle politiche adeguate.

Cruciali in questo senso sono le riforme strutturali per il nostro Paese. Come quella della pubblica amministrazione, in cui digitalizzazione e innovazione devono diventare i pilastri della ripartenza. Così come è fondamentale che l’economia italiana torni a crescere. Per favorire l’occupazione proprio nella chiave di una maggiore inclusione delle donne nel mercato del lavoro. Quali siano queste politiche e come attuarle concretamente però non è chiaro, se guardiamo a Villa Pamphili.

Servono concretezza e lungimiranza. La politica che si riduce a mera comunicazione non basta più. La crescita, le riforme che il nostro Paese aspetta da decenni e che l’Europa ci chiede, sono la chiave per affrontare anche una questione come la parità di genere nel lavoro. Crescita e riforme, questo serve per rendere davvero la crisi un’opportunità.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Cerca nel sito
Categorie
YOUTUBE
Articoli recenti
TAGS

Invia la tua proposta

RICOSTRUIRE

Il piano strategico di professionisti, imprenditori e accademici per superare l’emergenza e rilanciare l’economia italiana.

Articoli recenti