NEWS E approfondimenti

Mix energetico

Gli Stati Generali della Green Economy tra illusione e realtà

termovalorizzatore

Gli Stati Generali della Green Economy li hanno raccontati come un “controvertice” rispetto a quello del Governo Conte a Villa Pamphili. L’evento si è svolto il 21 giugno scorso. Una discussione su crisi climatica, città del futuro, biodiversità.

La greeen economy è una parte importante della nostra economia ma negli ultimi anni la questione ambientale è spesso passata in secondo ordine. Adesso siamo di fronte a una sfida cruciale. Il Pil rischia di crollare dopo la pandemia Covid. La Unione Europea è pronta a destinare ingenti risorse per sostenere le economie dei Paesi membri. Ma sull’ambiente serve un piano credibile di investimenti.

Gli Stati Generali della green economy sono un processo partecipativo che può servire a fare incontrare imprese e associazioni. Il rischio però è sempre quello di porsi obiettivi irrealistici o subordinati a una visione catastrofista. Insomma, l’icona Greta. Immaginare una Italia “plastic free” o un totale immediato cambio di paradigma industriale verso le energie rinnovabili oggi non è credibile. E rischia di suonare retorico. Oltre che dannoso per la nostra economia.

Soddisfare il fabbisogno energetico del nostro sistema economico infatti è fondamentale per crescere. Ma siamo dipendenti dall’estero sull’energia. Non sfruttiamo come si deve tutte le fonti energetiche presenti nel nostro Paese. I movimenti del NO sono contro tutto, contro il fossile ma anche contro biomasse o eolico. Non riusciamo a trasformare il ciclo di smaltimento dei rifiuti in una occasione di crescita economica.

Investimenti nel green e salvaguardia ambientale possono conciliarsi se punteremo sul mix energetico. Sfruttando le risorse che abbiamo, investendo nelle tecnologie per inquinare meno, puntando su riciclo e riuso senza negare l’uso della termocombustione, come avviene in altri grandi Paesi europei.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Una risposta su “Gli Stati Generali della Green Economy tra illusione e realtà”

Non dimentichiamo comunque una cultura contro gli sprechi energetici: riscaldamenti e raffreddamenti eccessivi, elettrodomestici, cibo in eccesso buttato… Usiamo di più le gambe, fa anche bene alla salute!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Cerca nel sito
Categorie
YOUTUBE
Articoli recenti
TAGS

Invia la tua proposta

RICOSTRUIRE

Il piano strategico di professionisti, imprenditori e accademici per superare l’emergenza e rilanciare l’economia italiana.

Articoli recenti